unsocials wine

Un buon bicchierenon si skippa mai

Nessun post potrà mai eguagliare un brindisi.In un mondo nuovo che ci trova a distanza - quanto basta -un buon calice di vino riduce tutti i confini.Unsocials Creative Wine è il progetto di Cantina Tolloche unisce il design alle migliori produzioni italiane.Con i nostri colori e con le idee dei giovani designersche interpretano queste etichette, vogliamo condividereun futuro che è cambiato per sempre.Con un sorriso.

Nessun post potrà mai eguagliare un brindisi. In un mondo nuovo che ci trova a distanza - quanto basta - un buon calice di vino riduce tutti i confini. Unsocials Creative Wine è il progetto di Cantina Tollo che unisce il design alle migliori produzioni italiane. Con i nostri colori e con le idee dei giovani designers che interpretano queste etichette, vogliamo condividere un futuro che è cambiato per sempre. Con un sorriso.

Unsocials Creative Wine

Limited web edition

Limited web edition

Limited web edition

Montepulcianod’Abruzzo DOP

“Dai, non fare l’orso!” ce lo siamo sempre sentiti dire ad ogni invito declinato, che si trattasse di un evento importante o un aperitivo. Questo perché l’orso è l’animale asociale per antonomasia. Ben prima della pandemia di Covid-19, le stesse tecnologie che hanno azzerato ogni distanza ci hanno distanziato gli uni dagli altri. Nel corso degli ultimi anni la socialità ha cambiato volto: oggi, essere UNSOCIALS può voler dire appoggiare lo smartphone per bere un bicchiere in compagnia.Con la mia etichetta ho voluto mostrare la contrapposizione fra vita “reale” e social network modellando - in plastilina - un volto d’emoji su una figura realistica di orso. Successivamente l'ho fotografato e inserito in un ambiente digitale a lui sconosciuto. Immobile, circondato da mille led luminosi, tiene in mano un raspo d’uva e, spaesato, si chiede dove siano finiti tutti; come un celebre meme raffigurante John Travolta.

LO VOGLIO!

Montepulcianod’Abruzzo DOP

“Dai, non fare l’orso!” ce lo siamo sempre sentiti dire ad ogni invito declinato, che si trattasse di un evento importante o un aperitivo. Questo perché l’orso è l’animale asociale per antonomasia. Ben prima della pandemia di Covid-19, le stesse tecnologie che hanno azzerato ogni distanza ci hanno distanziato gli uni dagli altri. Nel corso degli ultimi anni la socialità ha cambiato volto: oggi, essere UNSOCIALS può voler dire appoggiare lo smartphone per bere un bicchiere in compagnia.Con la mia etichetta ho voluto mostrare la contrapposizione fra vita “reale” e social network modellando - in plastilina - un volto d’emoji su una figura realistica di orso. Successivamente l'ho fotografato e inserito in un ambiente digitale a lui sconosciuto. Immobile, circondato da mille led luminosi, tiene in mano un raspo d’uva e, spaesato, si chiede dove siano finiti tutti; come un celebre meme raffigurante John Travolta.

Trebbianod’Abruzzo DOP

Per illustrare questa label ho individuato un soggetto affascinante ed emblematico, il simbolo della dualità per eccellenza: il jolly. La figura compare nei giochi di carte, esperienza sociale che innesca il convivio e già dalla sua etimologia porta al vivere insieme, compiere un viaggio. Si tratta del momento nel quale gli ospiti si siedono al banchetto e cercano di estraniarsi da sé per apparire interessanti. Sociali ma asociali. Il jolly è una figura atipica a corte, l’unica che fa divertire i commensali deridendo il re. È divertente e malinconica, diacronica e sincronica, l’unica carta che può rivoluzionare la partita; ma può anche essere scartata quando i giochi non la prevedono. Il jolly è solitario e distante ma anche aggregante. È un congiunto disgiunto, un indagatore dell’ossimoro.

LO VOGLIO!

Trebbianod’Abruzzo DOP

by XYZT

Per illustrare questa label ho individuato un soggetto affascinante ed emblematico, il simbolo della dualità per eccellenza: il jolly. La figura compare nei giochi di carte, esperienza sociale che innesca il convivio e già dalla sua etimologia porta al vivere insieme, compiere un viaggio. Si tratta del momento nel quale gli ospiti si siedono al banchetto e cercano di estraniarsi da sé per apparire interessanti. Sociali ma asociali.Il jolly è una figura atipica a corte, l’unica che fa divertire i commensali deridendo il re. È divertente e malinconica, diacronica e sincronica, l’unica carta che può rivoluzionare la partita; ma può anche essere scartata quando i giochi non la prevedono. Il jolly è solitario e distante ma anche aggregante. È un congiunto disgiunto, un indagatore dell’ossimoro.

Cerasuolod’Abruzzo DOP

In questa etichetta ho ricreato uno specchiamento, lo specchiarsi nell’altro, un risultato che spesso ritrovo quando mi immergo nei vapori del vino. Vaporosa è dunque anche questa illustrazione, dove riaffiorano i colori che di solito vedo in sogno; opachi, tenui e insieme vibranti. La traduzione di una sensazione che non ricordi bene a distanza, se non con percezione filmica e condita. Un sogno che sopravvive allo stato di veglia.
 Una ragazza rovescia il bicchiere nella direzione dove il suo specchio sta correndo; il vino che ne esce crea l’unico contatto oggettivo tra le due. Da questo macchiarsi nasce la conoscenza, continua l’azione che sembrava terminata, si snoda una trasformazione sincronica e bella. I loro capelli sono fiammelle di fuoco, quello blu. Io ti accolgo, tu mi accogli e insieme continueremo a giocare, anche quando il bicchiere sarà finito.

LO VOGLIO!

Cerasuolo d’Abruzzo

In questa etichetta ho ricreato uno specchiamento, lo specchiarsi nell’altro, un risultato che spesso ritrovo quando mi immergo nei vapori del vino. Vaporosa è dunque anche questa illustrazione, dove riaffiorano i colori che di solito vedo in sogno; opachi, tenui e insieme vibranti. La traduzione di una sensazione che non ricordi bene a distanza, se non con percezione filmica e condita. Un sogno che sopravvive allo stato di veglia.
 Una ragazza rovescia il bicchiere nella direzione dove il suo specchio sta correndo; il vino che ne esce crea l’unico contatto oggettivo tra le due. Da questo macchiarsi nasce la conoscenza, continua l’azione che sembrava terminata, si snoda una trasformazione sincronica e bella. I loro capelli sono fiammelle di fuoco, quello blu. Io ti accolgo, tu mi accogli e insieme continueremo a giocare, anche quando il bicchiere sarà finito.

PecorinoTerre di Chieti IGP

by Beatrice Gasca Queirazza

La mia etichetta nasce in una giornata soleggiata. Riuscivo a pensare al mio futuro solo stando vicino a una finestra, in un certo senso è stata il mezzo che mi ha permesso di lavorare. Ho immaginato un paesaggio abruzzese dove una fresca ondata di vento fonde il panorama ai ricami di una tenda: tradizione vinicola e tessile accomunate dalla stessa dedizione e cura.La finestra diventa quindi un nuovo portale, dove tutti noi - ora - riponiamo il nostro sguardo per intero, i nostri pensieri, i nostri sogni (con un pizzico di malinconia). Un invito a riscoprire la vita distaccandosi dalla tecnologia e dalle sue finestre virtuali per concederci un po’ d’impagabile libertà.

LO VOGLIO!

PecorinoTerre di Chieti IGP

by Beatrice Gasca Queirazza

La mia etichetta nasce in una giornata soleggiata. Riuscivo a pensare al mio futuro solo stando vicino a una finestra, in un certo senso è stata il mezzo che mi ha permesso di lavorare. Ho immaginato un paesaggio abruzzese dove una fresca ondata di vento fonde il panorama ai ricami di una tenda: tradizione vinicola e tessile accomunate dalla stessa dedizione e cura.La finestra diventa quindi un nuovo portale, dove tutti noi - ora - riponiamo il nostro sguardo per intero, i nostri pensieri, i nostri sogni (con un pizzico di malinconia). Un invito a riscoprire la vita distaccandosi dalla tecnologia e dalle sue finestre virtuali per concederci un po’ d’impagabile libertà.

Montepulcianod’Abruzzo Riserva DOP

by Davide Bart Salvemini

Narciso amava osservare il suo viso riflesso sullo specchio d’acqua, un’indagine misteriosa verso il proprio inconscio. Oggi, guardandoci allo specchio, chi ancora riconosce quella persona davanti a noi? Chi siamo? Siamo ancora umani? E se fossimo davvero della stessa sostanza dei bit? È con queste domande che nasce questo artwork, un elogio al rapporto tra noi e la macchina.

LO VOGLIO!

Montepulcianod’Abruzzo Riserva DOP

by Davide Bart Salvemini

Narciso amava osservare il suo viso riflesso sullo specchio d’acqua, un’indagine misteriosa verso il proprio inconscio. Oggi, guardandoci allo specchio, chi ancora riconosce quella persona davanti a noi? Chi siamo? Siamo ancora umani? E se fossimo davvero della stessa sostanza dei bit? È con queste domande che nasce questo artwork, un elogio al rapporto tra noi e la macchina.

Cin Cin!

Sconto 10% sul tuo primo acquisto

Registrati oggi stesso e porta a casa le tue bottiglie creative,un'edizione limitata che puoi trovare solo online sul nostro sito.

RICHIEDI LO SCONTO!

Cin Cin!

Sconto 10% sul tuo primo acquisto

Registrati oggi stesso e porta a casa le tue bottiglie creative,un'edizione limitata che puoi trovare solo online sul nostro sito.

RICHIEDI LO SCONTO

Stay combo

Componi la tua special box con le bottiglie che preferisci,avrai diritto ad uno sconto altrettanto speciale!

Restiamo in contatto

Iscriviti alla newsletter,ti romperemo le scatole solo per parlare di idee, creatività e cose interessanti.In compagnia di un buon calice di vino, naturalmente!






    Condividile tue bottiglie!